I video virali partono da Palermo: la storia di Mosaicoon, start-up dell’anno 2012

«Abbiamo appena compiuto due anni: essere già riusciti a farci notare è stata una bellissima soddisfazione».Ugo Parodi, 30enne palermitano, commenta così il premio come start-up dell’anno che PNICube, l’associazione che riunisce gli incubatori universitari, ha consegnato a fine maggio a Mosaicoon, l’azienda che ha fondato all’inizio del 2010. L’anno successivo era già finita tra le 36 finaliste del Premio nazionale dell’innovazione, senza però riuscire a vincere. Nel 2012 ha invece sbaragliato la concorrenza ottenendo il riconoscimento che viene assegnato «all’azienda che, tra quelle che hanno partecipato l’anno precedente al Pni, ha avuto la maggior crescita».
Per arrivare a ottenere risultati di questo livello questo startupper palermitano è partito da lontano. Con una laurea in cinema al Dams, ottenuta nel 2004 dopo aver studiato tra Bologna, Barcellona e Palermo, e un master di otto mesi in cinema digitale e promozionale, ha cominciato a lavorare realizzando documentari e piccole pubblicità. Per due anni si è mosso sul mercato ottenendo solo «delle prestazioni occasionali». Fino a che nel 2007 non ha deciso di mettere a frutto i contenuti della sua tesi di laurea.
«Avevo svolto una ricerca sui video virali e da questo progetto ho costituito nel 2007 la mia prima azienda che si chiamava Belsito media». Una società a responsabilità limitata il cui capitale sociale – messo insieme grazie ai risparmi di Parodi – ammontava a 10mila euro, costituita a Mondello, borgo marinaro di Palermo. La start-up si occupava «dello sviluppo di campagne virali on-line, dalla fase di produzione passando per la distribuzione fino ad arrivare al monitoraggio finale». Così da dimostrare al cliente quanto i contenuti realizzati avessero trovato diffusione in rete.
Nonostante le forti radici siciliane, per riuscire a crescere la Belsito media ha dovuto muoversi da subito a livello nazionale. [continua a leggere..]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...