Non mi paghi le fatture? E io ti oscuro il sito

«Questo signore deve 1.050 euro a questo ragazzo. Ragion per cui il sito rimarrà offline fin quando non verrà effettuato il bonifico dell’intera somma»Aspetta da sei mesi il saldo di tre fatture ma, stanco di attendere, decide di raccontarlo al mondo, oscurando il portale del suo debitore e sostituendolo con una schermata che spiega in sintesi quanto accaduto. La sua storia ha fatto il giro della Rete, con tanto di hashtag dedicato #justmymoney, ma per il momento questo gesto non ha portato ad alcun pagamento: invece dei soldi, è arrivata una denuncia.
È questa la storia che ha come protagonista Giuseppe De Napoli, ingegnere informatico 26enne di Cosenza, e Francesco Armentano, titolare di Agitmedia srl, concessionaria di pubblicità attiva in Calabria. Tutto ha inizio nel marzo del 2012, quando questo ragazzo fonda Creorin, società che si occupa di web design. «Dopo qualche lavoretto per alcuni clienti di vecchia data mi ha contattato questo signore e mi ha proposto dei lavori di impaginazione dei suoi giornali e di realizzare la comunicazione web dell’azienda». Un’offerta che De Napoli ha accettato, concordando un prezzo di «400 euro mensili. Diciamo che mi sono accontentato; da allora non l’ho più fatto». Oltre al denaro, il giovane ha visto la sua azienda in qualche modo incubata all’interno di Agitmedia. Nel senso che aveva a disposizione una scrivania, un telefono e una connessione Internet. Ed era libero di lavorare anche per altri clienti.
Questo rapporto è proseguito fino a novembre dello scorso anno, con i pagamenti che arrivavano regolarmente. La decisione di porre fine alla collaborazione nasce dal fatto che «il mio lavoro era diventato da segretario: io avevo accettato solo l’impaginazione e la comunicazione web, non la gestione delle fatture o l’invio di email». Da allora il giovane ingegnere ha «sollecitato in modo garbato» il saldo di tre richieste di pagamento, due da 400 euro e una da 250. Fino a che, qualche giorno fa, ha deciso di passare a modi più “decisi” [continua a leggere...]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...