«Gli startupper in Italia sono un nuovo Rinascimento, ma il sistema è fermo al Medioevo»

«Come si fa a dire ad un ragazzo che per avere un finanziamento per la sua start-up deve impegnare la casa dei genitori?». Una domanda più che legittima. Che riassume uno scoglio che quasi sempre si presenta agli startupper: la richiesta di “garanzie” per tutelare gli investitori dal rischio di investimento. «Siamo stati alTechCrunch di Roma e abbiamo parlato con due investitori istituzionali, due banche sostanzialmente. Ci hanno detto che l’idea piace, ma che dobbiamo garantire personalmente i soldi.  Ma dico, è possibile?In questo modo, specialmente sui giovani aspiranti imprenditori più giovani, si creano illusioni e conflitti familiari. Anche perché di queste aziende ne va bene una su cento. E le altre 99? No, in questo modo non ne uscirete mai. Non è così che si sviluppa un’economia innovativa».
Karim Varini può permettersi di parlare senza peli sulla lingua. Quarantuno anni, un lavoro nella gestione di fondi di investimento alla quale affianca una start-up fondata all’inizio di quest’anno insieme a un amico, Gabriele Donati, che di anni ne ha 37 e vive a New York, dove fa il musicista jazz. La possibilità di allontanarsi dall’ecosistema italiano per loro è nata dal fatto che di avere in tasca il passaporto svizzero. Eppure l’Italia i due la conoscono bene. Non solo perché entrambi sono originari del Canton Ticino, nella parte italiana della Svizzera. «Mia moglie è di Rovigo», racconta Karim, «e poi i nostri tre sviluppatori Davide BarisonEnrico Pilotto e Stefano Ceschi Berrini sono di Padova, dove hanno studiato all’università con Massimo Marchiori». Ovvero con l’inventore dell’Hyper Search, l’algoritmo che sta alla base del motore di ricerca diGoogle«Da voi ci sono molti più concorsi dedicati alle start-up, questo fa montare una forte aspettativa. Che rischia però di rimanere delusa».
Il paradosso è che il fiorire di incubatori, acceleratori, pitch e contest rende più facile l’accesso ai finanziamenti. Ma le somme che si raccolgono non sono sufficienti [continua a leggere..]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...