«Start-up, la bolla esploderà: bisogna formare in tempo gli investitori»

«L’entusiasmo intorno alle start-up sta generando una bolla: ce ne sono troppe, troppi eventi, troppi incubatori. Inevitabilmente si innescherà un meccanismo di selezione darwiniana che andrà verso la qualità. Noi vogliamo evitare che a questa se ne affianchi anche una creata dagli investitori attirati dal luccichio mediatico. Questo è un comparto con un rischio elevatissimo». Lo dicono i tassi di sopravvivenza di queste aziende: «tra l’85 ed il 90% muoiono». Ed è per questo che la Fondazione “Mind the bridge”, come spiega il suo presidente Alberto Onetti, ha deciso di dedicare l’edizione 2013 del suo “Venture Camp”, in programma a Milano l’8 e il 9 novembre prossimi, al tema del finanziamento delle start-up.
«È un aspetto fondamentale», insiste il numero uno dell’ente che dal 2008 seleziona startupper e li forma in California, a San Francisco. «Oggi il tema di queste nuove imprese si diffonde molto. Noi abbiamo iniziato ad organizzare eventi dedicati alle start-up cinque anni fa, quando non se ne occupava nessuno», prosegue, «adesso di appuntamenti ce ne sono troppi. Dobbiamo invece fare cultura per gli investitori, la vera sfida è quella di portare capitali di qualità e di quantità per alimentare questo mondo». L’idea di fondo è che l’entusiasmo non generi che un fuoco di paglia e che per alimentare la fiamma dell’innovazione serva il carbone. Ovvero occorre «gente che investa in questo comparto a ragion veduta».
Non solo gli angel investors o i venture capitalist. C’è una figura alla quale Onetti pensa guardando al contesto italiano [continua a leggere..]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...