Cancelliamo le Province, ma sono i Comuni a costarci di più

In autunno scatteranno i trasferimenti del personale in esubero delle province verso altri enti, facendo così entrare nel vivo la riforma Delrio che ha ridisegnato l’assetto delle amministrazioni locali. E ponendo il primo passo concreto verso quell’abolizione delle province della quale la politica discute da decenni. Ma siamo sicuri che siano davvero questi gli enti che costano maggiormente agli italiani? Facendo un raffronto con i comuni, sulla base dei dati relativi ai bilanci consuntivi 2013 rilasciati dall’Istat, la risposta è no.
A cominciare dal costo più sentito dai contribuenti, quello legato alle tasse. E confrontando la pressione fiscale comunale con quella provinciale, il raffronto è decisamente sbilanciato in favore di queste ultime: [Continua a leggere su Wired.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...