Corruzione, Italia prima per condannati a piede libero

Le piogge di arresti nell’ambito dell’inchiesta Mafia capitale, la condanna in primo grado di Silvio Berlusconi per la vicenda della presunta compravendita di senatori: sono anche episodi come questi che spingono l’Italia sempre più in basso nel Corruption perception index di Transparency International, Una classifica della corruzione in cui nel 2014 l’Italia occupava una poco onorevole 69sima piazza. “La lotta alla corruzione e alle mafie costituisce una priorità assoluta”, ha dichiarato pochi giorni fa Sergio Mattarella durante la cerimonia del Ventaglio al Quirinale. Tralasciando l’attualità e guardando un po’ di numeri, si comprende l’importanza delle parole del Presidente della Repubblica. [Continua a leggere su Wired.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...