Perché Elon Musk non è il nuovo Steve Jobs

Il nuovo Steve Jobs? Certamente non è Elon Musk. Ne è convinto Jay Elliot, uno che il fondatore di Apple lo ha conosciuto bene visto che ha lavorato al suo fianco come vicepresidente della casa della mela fino a quando Jobs non venne allontanato nel 1985.
Intervenuto ad Evolutionary Wave, due giorni dedicati all’innovazione nel marketing e alla sharing economy organizzata a Palermo da Mosaicoon e Phd, Elliot ha spiegato perché in Jobs si trovassero tutti i tratti del disruptive innovator. Ovvero di quell’innovatore capace di riscrivere le regole del gioco. Caratteristiche che, secondo lui, non si ritrovano nell’ideatore, tra le altre, di PayPal. [Continua a leggere su Wired.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...