Tutti i numeri della (scarsa) trasparenza della politica italiana

Quanta trasparenza c’è al governo e in Parlamento? Poca, se si pensa che nel 2014 solo un politico su quattro ha pubblicato i dati relativi alla sua dichiarazione dei redditi, al suo patrimonio e ai ruoli ricoperti all’interno di società pubbliche e private.
A censirlo è OpenPolis nel suo minidossier Patrimoni trasparenti. Redditi, proprietà e spese elettorali dei politici nazionali della XVII Legislatura, appena pubblicato con licenza CC BY-SA 3.0 IT. Intanto, perché questi dati devono essere pubblici? Lo dicono le norme: la prima legge sulla pubblicità della situazione patrimoniale dei titolari di cariche elettive risale addirittura al 1982. Mentre è del 2013 il cosiddetto decreto Trasparenza, che ha previsto la pubblicazione online, diventata da facoltativa a obbligatoria con la legge sull’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti votata nel 2014. Paradossale, però, rilevare come lo stesso Parlamento che quella norma ha approvato di fatto non la rispetti a pieno. Come è possibile visualizzare questo grafico, un’elaborazione di Wired su dati OpenPolis, la situazione è infatti questa: [Continua a leggere su Wired.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...