“Usciamo dal bozzolo”, la casa editrice per bambini gestita dai disabili. “Ecco la nostra rivoluzione culturale”

Una casa editrice per bambini gestita completamente da disabili. E lanciata grazie a una campagna di crowdfunding che è riuscita a raccogliere poco più di 20mila euro. Si chiama Usciamo dal bozzolo il progetto imprenditoriale avviato nel cuore del quartiere della Magliana, a Roma, grazie all’impegno dell’associazione La lampada dei desideri.
Nato nel 2013 grazie alla donazione dei locali dove oggi ha sede, il progetto guidato da Paola Fanzini si occupa di seguire una sessantina di persone diversamente abili: “Da noi ci sono ragazzi down, con ritardi mentali lievi o gravi, disabili motori, autistici. Andiamo dai 20 ai 65 anni”. Gli ospiti sono coinvolti nelle attività più varie, dai laboratori di cucina allo zumba, dallo shiatsu alla pittura. Ci sono anche un coro e un’orchestra, che è stata ironicamente battezzata “La banda della Magliana”. E poi c’è la partecipazione alle trasmissioni del network 11radio, una web radio lanciata dall’XI Municipio della capitale. [Continua a leggere sul Fatto Quotidiano]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...