Ingegneria e informatica non sono facoltà per femmine

La riforma Gentile suddivise le materie di studio in umanistiche e scientifiche. Ottant’anni più tardi, la divisione è invece tra le discipline per uomini, tre ingegneri su quattro sono di sesso maschile, e quelle per donne, l’80 per cento dei laureati in pedagogia è di sesso femminile. A dirlo è l’Eurostat, che ha appena diffuso un rapporto dedicato agli oltre 5 milioni di europei che si sono laureati nel corso del 2014. È vero, di questi il 58% sono donne, ma ci sono facoltà in cui la principale differenza è proprio quella di genere. [Continua a leggere su InfoData – Il Sole24Ore]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...