Nel 2015 sono stati arrestati 45 banchieri

Sono 45 i funzionari di banca finiti in manette lo scorso anno, 833 quelli denunciati. Numeri, quelli resi noti nel rapporto 2015 sull’attività della Guardia di finanza, che danno conto del clima di sfiducia che si respira intorno al mondo del risparmio. E che sono sostanzialmente in linea con quelli dell’anno precedente, con 721 denunce e 48 arresti. Anche se nel 2014 la Gdf sequestrò 681 milioni di euro provenienti da reati bancari e finanziari, contro gli appena 98 milioni dello scorso anno.
Ma nel bilancio dell’attività 2015 delle Fiamme gialle, presentato questa mattina, c’è di tutto: frodi fiscali ed economia sommersa, contrabbando, sofisticazioni alimentari, lotta alle mafie, gioco illegale e sostanze stupefacenti. Sono più di 46mila le indagini avviate nel 2015 dalla Gdf: una su cinque ha riguardato frodi di natura fiscale. Forte anche l’impegno sul fronte delle frodi sull’Iva e dei reati fallimentari, così come del contrasto all’utilizzo di soldi falsi. Appena 70 invece quelle legate all’autoriciclaggio, reato introdotto nel codice penale italiano solo alla fine del 2014. Ecco, nel dettaglio, su cosa hanno indagato gli uomini e le donne agli ordini del generale Saverio Capolupo: [Continua a leggere su Wired.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...