Uomo, di mezza età, laureato: l’identikit del sindaco italiano

Uomo, 52 anni, laureato ed eletto alla guida di una lista civica. È questo l’identikit del sindaco italiano, aggiornata dopo i ballottaggi di domenica scorsa. Virginia Raggi e Chiara Appendino, neo sindache di Roma e Torino, rappresentano insomma delle mosche bianche. E non soltanto perché sono state sostenute dal Movimento 5 stelle.
Per conoscere meglio i primi cittadini degli 8mila comuni italiani, Wired ha utilizzato l’anagrafe dei sindaci pubblicata sul sito del ministero dell’Interno, aggiornando i dati con quelli relativi ai 126 eletti domenica dopo il turno di ballottaggio. E il primo dato che balza all’occhio è quello di genere: in Italia le donne che indossano la fascia tricolore rappresentano poco meno del 14% del totale. La regione più attenta alla rappresentanza femminile a capo delle giunta è il Veneto, dove il 19% delle amministrazioni comunali è guidato da una donna. All’altro estremo ecco la Campania, dove appena un sindaco su venti è di sesso femminile. [Continua a leggere su Wired.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...