Erano 40 milioni nel 2015. Chi sono oggi i Neet nei Paesi ricchi?

Nel 2015 nei Paesi Ocse si contavano 40 milioni di Neet. Ovvero i giovani che non lavorano, non studiano e non stanno completando un periodo di formazione. Sono il segno più evidente di una crisi che, come ricorda la stessa Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico nel suo rapporto 2016 “Society at a glance”, ha colpito soprattutto i più giovani. È infatti nella fascia di età tra i 15 ed i 29 anni che si concentrano i tassi più alti di disoccupazione. E anche chi lavora ha maggiori probabilità di farlo sulla base di un contratto a tempo determinato. Aiutare chi invece un’occupazione non ce l’ha costa ai Paesi Ocse in media un punto di Pil. Senza contare le conseguenze sociali: il tasso di persone che lamentano problemi di salute è cinque volte più alto tra i Neet che tra chi ha un lavoro. <a href="http://www.infodata.ilsole24ore.com/2016/10/13/chi-sono-i-neet-nei-paesi-ricchi/&quot;[Continua a leggere su InfoData – Il Sole24Ore]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...