Quanto costerebbe il muro di Trump tra Usa e Messico

Una tassa del 20% sui prodotti importati dal Messico. È così che il presidente Donald Trump intende finanziare la costruzione del muro lungo il confine meridionale degli Stati Uniti. Ovvero una delle più discusse promesse della sua campagna elettorale. Se si guarda ai rapporti commerciali tra i due Paesi, in un solo anno questa imposta garantirebbe i soldi necessari a realizzare l’opera. Ma resta da capire quanto inciderebbe sulle importazioni. E quanto sui consumatori.
Intanto, la bilancia commerciale degli Usa con il Messico è negativa. Nel senso che gli Stati Uniti importano più di quanto esportino. Secondo i dati dello United States Census Bureau, nel 2016 l’America ha acquistato oltre il suo confine meridionale merci per 270 miliardi di dollari. E ne ha vendute per poco meno di 212. Con un saldo negativo di poco inferiore ai 59 miliardi. La situazione nell’ultimo decennio è questa: [Continua a leggere su Wired.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...